Ischia Film Festival Ciak Di Corallo per Pupi Avati

Ischia Film Festival Ciak Di Corallo per Pupi Avati

Giovedý sera il regista emiliano riceve il Ciak di Corallo 2011

╚ il regista Pupi Avati a ricevere il Ciak di Corallo 2011, premio alla carriera assegnato nell'ambito della IX edizione dell'Ischia Film Festival, concorso cinematografico internazionale dedicato alla location. A motivare il riconoscimento la grande attenzione riservata dal cineasta bolognese ai mutamenti socio-culturali, alle miserie e alle nobiltÓ della provincia italiana, rappresentata in opere celebri come 'Gli amici del Bar Margherita'. Il premio viene ritirato dallo stesso Pupi Avati nel corso di una serata-omaggio a lui dedicata in programma giovedý al Castello Aragonese, location esclusiva della kermesse isolana. A caratterizzare l?incontro sono l?iniziativa ?Parliamo di cinema? - in cui il regista si racconta al pubblico - e il documentario ?Pupi Avati, un poeta fuori dal coro?, un excursus sulla carriera dell?autore di ?Impiegati? attraverso le voci di colleghi e compagni di viaggio. Durante la serata di giovedý previsto anche ?Il papÓ di Giovanna?, opera diretta da Avati con Silvio Orlando e Alba Rohrwacher. L?Ischia Film Festival celebra cosý uno dei grandi nomi della settima arte italiana. Un regista atipico - spesso alle prese con stili e tematiche agli antipodi ? che proprio attraverso il territorio si Ŕ fatto sin dagli esordi protagonista di analisi chiare e lungimiranti sulla societÓ italiana. Una carriera segnata dai ritmi della commedia, ma anche dalle atmosfere cupe dell?Horror, elementi messi al servizio di opere in cui si avvicendano le paure, le contraddizioni, ma anche le tante note positive che segnano la penisola italiana e la sua provincia. Un modus operandi che trova conferme nel suo ultimo film, ?Il cuore grande delle ragazze?, girato interamente nel marchigiano con il sostegno di Marche Film Commission, ente protagonista assoluto della serata. La 9a edizione dell?Ischia Film Festival, manifestazione in programma fino al 9 luglio negli scenari del Castello Aragonese, vedrÓ la partecipazione anche di Eugenio Cappuccio e Alice Rohrwacher.

Fonte - [Ischia Film Festival]