Ischia, Forio - Arrivano le navi da crociera

L'attracco nel porto di Forio di un veliero da crociera Ŕ sicuramente un evento importante. Per una volta, lasciando da parte le diatribe sulla gestione dell'approdo, finalmente si registra una notizia positiva, grazie all'interessamento del sindaco Regine, dell'assessore Gianni Mattera e dei commercianti di Forio, in particolare Claudio Cigliano e Francesco Pezzullo. In pratica Ŕ stato aperto un nuovo "canale" per la valorizzazione del nostro porto, con l'accosto di piccole navi da crociera d'elite. Il veliero che i foriani hanno potuto ammirare domenica e che ha destato attenzione e curiositÓ non Ŕ dunque un caso isolato. Questo maestoso tre alberi "La Signora del vento", ha attraccato nel primo pomeriggio di domenica alla nuova banchina, per salpare l'ancora verso mezzoggiorno di lunedý. Nonostante la pioggia e il vento, cinquanta crocieristi hanno invaso il centro di Forio, con gli immagginabili benefici per l'indotto e l'immagine del paese. In serata il comandante Andrea Coscia ha ricevuto a bordo la delegazione del comune guidata dall'assessore Mattera, i rappresentanti dell'Ascom Claudio Cigliano e Francesco Pezzullo, Francesco Del Deo, giÓ sindaco di Forio e uomo di mare. La serata Ŕ stata allietata dalla esibizione di Gaetano Maschio e consorte, il soprano Filomena Piro. Questa nave da crociera superlussuosa, destinata a una clientela veramente scelta, vanta un equipaggio formato da 22 componenti, di cui 6 ufficiali. Come ci ha evidenziato con orgoglio il comandante Coscia, che Ŕ anche socio della societÓ armatrice, i marinai provengono dalla nave scuola della Marina Italiana "Amerigo Vespucci". Un equipaggio scelto, dunque. Costruita nei cantieri di Danzica nel 1962 e originariamente destinata al trasporto merci, la "Signora del vento" Ŕ lunga 83,11 metri, larga 10 e ha un pescaggio di 5 metri. L'altezza degli alberi arriva a 50 metri. Una curiositÓ: a bordo ci sono cime per una lunghezza di 20 chilometri. Trasformata una prima volta nel 1990, nel 2006 la societÓ armatrice, italiana, l'ha destinata alle crociere. Le cabine, tutte extralusso, sono munite di confort di alta tecnologia (internet via satellite, maxischermo). La nave Ŕ dotata di un'area ristorante per 120 persone, solarium, libreria. "La signora del vento" fa base a Civitavecchia e di regola effettua crociere nell'area del Mediterraneo. Domenica proveniva da Capri e dopo Forio, ha fatto tappa a Ponza e Ventotene. Fonte:www.ilgolfo.it